Ricerca Avanzata
Visite
1017
Data aggiornamento: 2012/04/22
Domanda concisa
Nel nobile versetto: "وَمَنْ عَادَ فَینتَقِمُ اللّهُ مِنْهُ وَاللّهُ عَزِیزٌ ذُو انْتِقَامٍ" “Ma Allah si vendicherà sui recidivi. Allah è potente e padrone della vendetta”, qual è la causa della vendetta?
Domanda
Nel nobile versetto: "وَمَنْ عَادَ فَینتَقِمُ اللّهُ مِنْهُ وَاللّهُ عَزِیزٌ ذُو انْتِقَامٍ" “Ma Allah si vendicherà sui recidivi. Allah è potente e padrone della vendetta”, qual è la causa della vendetta?
Risposta concisa

Il versetto citato (95) nella domanda è il seguito dei versetti precedenti della sura al-Ma'ida (5), che stabiliscono il divieto di caccia durante lo stato di ihram. In questo punto Iddio dice che si vendicherà’ di coloro che trasgrediscono il Suo limite - il divieto di caccia durante lo stato di ihram - e cacciano mentre sono in questo stato. La causa della vendetta di Dio è quindi la recidività nel peccato[1]. Se qualcuno ripete l’atto vietato di cacciare durante lo stato di ihram, Iddio si vendicherà di lui. Questo versetto mostra che il peccato di questo atto è talmente grande, che per coloro che lo ripetono, non c’è rimedio. In un primo momento (cioè se compiuto solo una volta) si risolve rimediando con l’espiazione (kaffarah) e con il pentimento, però ripetendo questo atto, Iddio si vendicherà dei trasgressori, perché Egli è Iddio, l’Invincibile e Padrone della vendetta; queste parole mostrano la grandezza del peccato del servo[2].

 

Questa domanda non ha una risposta dettagliata.

 


[1] Muhammad Javad Mughniyyah, Tafsir al-Kashshaf, vol. 3, pag. 128, Dar al-kutub al-islamiyyah, Teheran, 1424 AH.

[2] Cfr.: Seyyedeh Nosrat Amin, Makhzan al-Erfan dar Tafsir-e Qor'an, vol. 4, pag. 385, Nehdhat-e zanan-e mosalman, Teheran, 1982.

 

Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • Qual è l’importanza del mese di Rajab e quali sono le pratiche devozionali da compiere?
    948 Etica pratica 2011/07/18
    Numerosi hadìth sono stati tramandati sui mesi ricchi di virtù e Rajab è uno di questi. Le pratiche devozionali di questo mese sono le seguenti: digiuno; invocazioni come chiedere perdono, ecc.; ghusl; preghiera; pellegrinaggio meritorio alla Mecca; pellegrinaggio ai mausolei degli Imam (A), in particolar modo a quelli dell’imam Husayn(A) ...
  • C’è qualche obiezione a rimanere soli con una ragazza in una stanza?
    767 Etica pratica 2012/05/29
    Negli insegnamenti religiosi il rimanere soli con un non-mahram rappresenta una di quelle situazioni proibite all’essere umano, al fine di salvaguardarlo dal peccato. Tra i “consigli” di Satana a Mosè (A) leggiamo: “O Mosè, non restare solo con una donna estranea, poiché se qualcuno fa ciò, non i miei compagni, bensì ...
  • Quale sura fu accompagnata da settantamila angeli al momento della sua rivelazione?
    942 Esegesi 2012/07/25
    Secondo quanto riportano gli hadìth, fu una prerogativa della sura al-An'am. Al riguardo l’imam Sadiq (A) disse: “La sura al-An'am fu rivelata tutta in una volta, mentre settantamila angeli la accompagnavano nella discesa verso il profeta Muhammad (S). Pertanto onoratela: infatti in essa è riportato settanta volte il nome più magnificente ...
  • Se una persona fa del male agli altri rovinando loro la vita, è lecito sparlare di lei?
    856 Etica pratica 2011/10/13
    1.             In merito alla definizione di ghaybat, le sue condizioni ed eccezioni, leggete la domanda “Sparlare di chi non prega”.2.             Se la persona in questione ha veramente tormentato qualcun altro, gli fa del male ed è fiera del proprio comportamento, è permesso presentare la sua personalità e spiegare i suoi ...
  • Io sono filippino, non avendo la possibilità di pagare il khums a un mujtahid e non essendo sicuro che vi siano sayyid bisognosi nel mio paese, a chi devo pagarlo?
    681 Diritto e Precetti 2012/04/07
    Le risposte degli uffici dei marja' taqlid sono le seguenti: Ufficio dell’ayatollah Sistani: Lei ha il permesso di tenere via il khums fino a quando avrà la possibilità di pagarlo a un rappresentante dell’ayatollah Sistani. Ufficio dell’ayatollah Makarem Shirazi: Lei può procedere per mezzo della pagina del sito dell’ayatollah Makarem riguardante i ...
  • Qual è il significato di makr (stratagemma) di Dio nel Corano?
    1315 Esegesi 2010/08/15
    Il termine makr (stratagemma) nella lingua araba significa pianificazione (tadbir) e il trovare una soluzione alle questioni buone o cattive, e per questo motivo anche nel Corano è stato utilizzato insieme all’attributo al-Sayy'  (malvagio).L’espediente divino - Molti versetti che attribuiscono il termine makr a Dio, si riferiscono alla pianificazione assoluta ...
  • Come possiamo dimostrare l’esistenza dell’imam Mahdi (AJ) e la sua manifestazione attraverso il Corano?
    1062 Teologia antica 2011/03/13
    Inizialmente è necessario prestare attenzione al fatto che il Corano comunica in modo generale e la sua spiegazione approfondita è affidata alla Sunna (gli hadìth).Considerato ciò, si può fare riferimento a due gruppi di versetti per dimostrare l’esistenza dell’imam Mahdi (AJ) e la sua manifestazione:1.             I versetti che citano la ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    5718 Esegesi 2010/11/08
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.Con il termine cuore in questo ...
  • Per porre delle domande inerenti alle regole islamiche, bisogna essere degli esperti?
    656 Etica pratica 2011/11/21
    La conoscenza e l’apprendimento delle regole e delle scienze islamiche, dal punto di vista della profondità, constano di vari livelli:a.     Conoscenza elementare e superficiale: come l’apprendimento delle regole pratiche, l’etica e il credo.b.    Conoscenza argomentativa: per esempio l’apprendere le motivazioni giuridiche delle regole pratiche, etiche e del credo.c.     Conoscenza della ...
  • L’anima soggiace al sonno o alla morte?
    994 Teologia moderna 2010/11/09
    Uno degli argomenti che hanno sempre coinvolto l’essere umano in discussioni è quello riguardante l’anima e la sua realtà. La domanda sopraccitata deriva dalla questione: la realtà dell’essere umano è questo suo corpo materiale e apparente? O al di là di esso vi è qualcosa che non possiede caratteristiche materiali ...

Le più visitate

Links