Ricerca Avanzata
Visite
1606
Data aggiornamento: 2012/04/24
Domanda concisa
Chi era Thawban? La Famiglia del Profeta (A) che opinione aveva su di lui e i suoi hadìth?
Domanda
Chi era Thawban? La Famiglia del Profeta (A) che opinione aveva su di lui e i suoi hadìth? Qual è il significato di mawla nella frase «Thawban è il mawla dell’Inviato di Allah»?
Risposta concisa

Thawban, che viene ricordato come il «Mawla dell’Inviato di Allah», era uno degli schiavi liberati grazie al Profeta (S); in seguito alla sua liberazione diventò uno dei compagni del Profeta (S) e dei devoti alla Famiglia del Profeta (A). In merito al suo immenso affetto per il Profeta (S) e la sua Famiglia (A) sono stati riportati degli hadìth in alcuni libri pertinenti.

Risposta dettagliata

Alcuni dei compagni dell’Inviato di Dio (S) si chiamavano Thawban, ma solo uno veniva descritto come il «Mawla[1] dell’Inviato di Allah»[2].

Thawban era dunque uno dei compagni dell'Inviato di Dio (S) e, dalle poche informazioni in nostro possesso,  possiamo perlomeno dedurre la sua immensa devozione al Profeta (S) e alla sua Famiglia ‍‎(A).

Nel libro Al-Rijal dello Shaykh Tusi è stato riportato che Thawban era un compagno del Profeta (S) e il suo patronimico era Aba 'Abdullah (padre di Abdullah)[3]. Secondo Asqalani, autore del libro Al-Isabah, Thawban era uno dei noti compagni del Profeta (S), che in principio era stato comprato dal Profeta (S) [come schiavo] e poi affrancato; tuttavia egli di sua spontanea volontà servì il Profeta (S) fino alla sua morte[4].

È degno di nota che nei nostri libri di hadìth attendibili, per esempio i quattro libri sciiti di hadìth più noti (al-kutub al-arba'ah), non sono stati narrati suoi hadìth, mentre negli altri libri pertinenti ne sono stati riportati alcuni. Tra gli hadìth che ci sono pervenuti riguardo a lui e nei quali si percepisce il suo affetto per l’Inviato di Dio (S) e la sua Famiglia (A), c’è ne uno in cui il Profeta (S) gli chiede che cosa provi per lui e la sua famiglia, e Thawban risponde:

«Giuro su Dio che se venissi fatto a pezzi con le spade, o il mio corpo venisse tagliato con le forbici, oppure venissi bruciato nel fuoco ... per me ciò sarebbe più facile dell’avere la minima impurità nel mio cuore rispetto a te, la tua famiglia e i tuoi compagni»[5].

Il Tabarsi nella sua esegesi Majma' al-Bayan in merito al versetto:

وَ مَنْ يُطِعِ اللَّهَ وَ الرَّسُولَ فَأُولئِكَ مَعَ الَّذينَ أَنْعَمَ اللَّهُ عَلَيْهِمْ مِنَ النَّبِيِّينَ وَ الصِّدِّيقينَ وَ الشُّهَداءِ وَ الصَّالِحينَ وَ حَسُنَ أُولئِكَ رَفيقاً

“Coloro che obbediscono ad Allah e al Suo messaggero saranno tra coloro che Allah ha colmato della Sua grazia: Profeti, uomini veritieri, martiri, probi; che ottima compagnia!”[6],

scrisse che si supponeva fosse stato rivelato riguardo a Thawban, servo del Profeta (S). Infatti un giorno si recò turbato dal Profeta (S) che gli chiese «Che cosa è successo?». Rispose: «Non sono malato, penso che nell’Aldilà, se entrerò nell’Inferno, non vi vedrò mai e se entrerò in Paradiso, avrò una posizione molto bassa rispetto a voi da non potervi incontrare, è questo che mi ha rattristito». In quel momento fu rivelato il succitato versetto e il Profeta (S) gli disse: «Giuro su Dio! La fede di nessun musulmano sarà compiuta finché non ci amerà più di se stesso, suo padre e sua madre, la consorte e i figli, e tutta la gente»[7].

Considerando quindi ciò che è stato detto, possiamo considerarlo un devoto dell’Inviato di Dio (S) e della sua pura Famiglia (A).

Secondo le fonti, il significato della parola mawla nella frase “Thawban è il mawla dell’Inviato di Dio” utilizzata come caratteristica di Thawban, può avere il significato di liberato dall’Inviato di Dio, oppure servo dell’Inviato di Dio. Tenuto però conto che Thawban, sin dal principio, era stato liberato dal Profeta (S), si addice meglio il primo significato.

Infine ricordiamo che nelle fonti sciite non sono stati riportati molti hadìth di Thawban, quindi non sono state trovate opinioni concernenti i suoi hadìth da parte della Gente della Casa (A).

 


[1] Il termine wilayah e mawla derivano dalla radice “waw-lam-ya” e possiedono vari significati: padrone, servo, chi libera uno schiavo, lo schiavo liberato, compagno, cugino, vicino, alleato, figlio, zio, signore, aiutante, donatore, chi si stabilisce in un luogo, socio, figlio della sorella, colui che ama, seguace, genero, colui che da alcuni punti di vista è più degno di usufruire dei beni di un altro del proprietario stesso. Estratto dalla domanda Il significato di wilayah.

[2] Ibn Hajar 'Asqalani, Al-Isabah, vol. 1, p. 528, Dar al-kutub al-'ilmiyyah, Beirut, 1415 AH.

[3] Muhammad ibn Hasan Tusi, Rijal Tusi, p. 31, Intasharat Haydariyyah, Najaf, 2002.

[4] Ibn Hajar 'Asqalani, Al-Isabah, vol. 1, p. 528, Dar al-Kutub al-'ilmiyyah, Beirut, 1415 AH.

[5] Tafsir-e Emam Hasan-e 'Askari (A), p. 370, Madrese-ye Emam Mahdi (AJ), Qom, 1409 AH; Mohammad Baqer Majlesi, Bihar al-Anwar, vol. 27, p. 100, Dar ihya' al-turath al-'arabi, Beirut, seconda rist., 1403 AH.

[6] Sacro Corano, 4:69.

[7] Fadhl ibn Hasan Tabarsi, Majma' al-Bayan, vol. 3, p. 110, Entesharat-e Naser Khosro, Teheran, 1993.

 

Commenti
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • Se Satana è fatto di fuoco, come potrà bruciare nel fuoco?
    3233 Teologia antica 2012/10/15
    Il mondo è in continua trasformazione e le caratteristiche delle cose sono modificabili attraverso delle interazioni. Gli scienziati possono addirittura trasformare una sostanza, che un giorno veniva utilizzata come materiale non combustibile, in una sostanza combustibile, con qualche cambiamento e senza aggiungere nuovi elementi. Adesso che l’essere ...
  • Perché Iddio prova molta avversione verso il divorzio?
    1596 Filosofia del diritto e dei precetti 2012/05/26
    Considerando la divergenza tra divorzio e matrimonio, per apprendere la filosofia dell’odio divino verso il divorzio, dobbiamo prima di tutto spiegare l’importanza del matrimonio[1]. Iddio nel Corano considera l’aver creato la razza umana in due sessi opposti, uno dei segni divini che ...
  • I miscredenti andranno all’Inferno? Un musulmano in che modo può aiutarli?
    3165 Etica pratica 2011/10/18
    Cerchi di mostrargli i lati più belli della religione affinché egli sia motivato ad impararla e inclinarsi ad essa; per esempio manifesti la religione e la sua etica nella propria vita affinché egli capisca fino a che punto la religione e la religiosità possono essere influenti nel migliorare ...
  • Il Paradiso e l’Inferno esistono già?
    1750 Teologia antica 2010/11/09
    Dal punto di vista dei versetti e degli hadìth, il Paradiso e l’Inferno esistono già, ma si manifesteranno in modo completo solo nell’Aldilà e ogni individuo, in base alle azioni, credo e comportamento che ha avuto, sarà destinato alla dimora eterna che gli spetta.Il Paradiso ...
  • Quali sono le condizioni per fruire correttamente della natura?
    1411 Etica pratica 2012/03/08
    Contrariamente a molte scuole di pensiero che guardano in modo univoco alle necessità dell’umanità, e considerano o solo i bisogni mondani o solo quelli spirituali, l’Islam ha scelto la via intermedia. L’utilizzo corretto delle grazie divine, non solo non è contrario alle questioni spirituali e ultraterrene, bensì ...
  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    15869 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    4200 Diritto e Precetti 2011/05/22
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Qual è la differenza tra hamd, madh e shukr?
    2321 Teologia antica 2012/04/07
    Il significato lessicale e tecnico di hamd, madh e shukr: La parola “hamd” lessicalmente significa lode ed elogio[1]. Tecnicamente indica un’azione appropriata e una caratteristica positiva che si compie e manifesta in modo volontario[2]. Anche il termine “madh” ...
  • Qual è il significato di unicità di Dio nella creazione?
    2244 Teologia antica 2012/08/26
    Per unicità nella creazione s’intende che nel mondo del creato non esiste alcun creatore a parte Iddio il Sublime. Le creature contingenti, i loro esiti e azioni, nonché l’essere umano e tutte le invenzioni e scoperte, in realtà e senza esagerazione, sono creature di Dio. Tutto ciò ...
  • Che differenza c’è tra queste due frasi: “La ilaha illa Hu(wa)” (Non c’è altra divinità oltre a Lui) e “La ilaha illAllah” (Non c’è altra divinità oltre ad Allah)?
    2454 Teologia antica 2012/04/24
    In alcuni hadìth è riportato che “Ya Huwa, ya man la Huwa illa Hu(wa)” è il Nome supremo (al-ism al-a'zam) di Dio. È chiaro che la differenza tra le due frasi “La ilaha illa Hu(wa)” (Non c’è altra divinità oltre a Lui) e “La ilaha illAllah” (Non ...

Le più visitate

  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    15869 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    13121 Diritto e Precetti 2010/08/16
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Qual è il significato di questo nobile versetto: “Certamente Allah s’insinua tra l’uomo e il suo cuore”?
    9863 Esegesi 2010/11/08
    Il verbo arabo “yahulu” (s’insinua) deriva dalla radice ha-waw-lam e significa frapposizione di un oggetto tra due cose. Per poter parlare di insinuazione, prima di tutto devono esserci due cose affinché una terza s’insinui tra loro; in secondo luogo le due cose devono essere vicine.
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    8718 Etica pratica 2011/08/04
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Perché durante il pellegrinaggio alla Mecca dobbiamo indossare l’ahram?
    8442 Filosofia del diritto e dei precetti 2012/06/06
    Il pellegrinaggio alla Mecca è ricco di segreti e segni che inducono l’essere umano a riflettere e lo guidano verso la sua natura intrinseca. Durante il pellegrinaggio è meglio prestare attenzione, passo per passo, all’aspetto esoterico ed essoterico delle azioni, infatti, da un punto di vista essoterico ...
  • Qual è il problema ad essere malikiti o hanafiti?
    7339 Teologia antica 2011/01/20
    È necessario chiarire se questo suo interesse è puramente una propensione verso lo sciismo o si basa su salde argomentazioni? Nel secondo caso, le carenze e i difetti delle altre scuole giuridiche e teologiche islamiche le saranno chiare.La differenza principale dello ...
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    7195 Teologia antica 2011/02/08
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Cos’è lo sharab tahur (bevanda purificante)?
    6336 Teologia antica 2010/10/07
    Sharab nella terminologia araba significa bevanda e tahur ciò che è puro e purifica. Dai vari versetti del Corano si comprende che in Paradiso sono presenti diverse bevande salubri, pure e di qualità diverse. In un versetto del Corano è stato utilizzato il termine ...
  • Come si può curare l’invidia?
    6326 Etica teorica 2011/08/13
    L’invidia è un’inclinazione dell’animo per cui ci si sottovaluta, in seguito alla quale l’individuo desidera che un’altra persona non abbia un bene che possiede.Per guarire da quest’attitudine si consigliano le seguenti soluzioni:1.
  • Spiegate, in base alle varie esegesi, il significato del versetto 256 della seconda sura (al-Baqarah) del Corano: “Non c’è nessuna costrizione nella religione ...”.
    5486 Teologia antica 2010/08/14
    In base alle varie esegesi, in totale sono state esposte cinque opinioni sul significato di questo nobile versetto. L’opinione corretta è la seguente: “Il versetto esprime un messaggio generale, universale e umano, ovvero che la religione è una questione di credo e cuore, la costrizione e l’obbligo ...

Links