Ricerca Avanzata
Visite
10044
Data aggiornamento: 2009/06/03
Domanda concisa
Se Satana è fatto di fuoco, come potrà bruciare nel fuoco?
Domanda
Se Satana è fatto di fuoco, come potrà bruciare nel fuoco?
Risposta concisa

Il mondo è in continua trasformazione e le caratteristiche delle cose sono modificabili attraverso delle interazioni. Gli scienziati possono addirittura trasformare una sostanza, che un giorno veniva utilizzata come materiale non combustibile, in una sostanza combustibile, con qualche cambiamento e senza aggiungere nuovi elementi. Adesso che l’essere umano ha ottenuto tale capacità, c’è ancora posto per dubitare che Iddio, il Creatore dell’Universo, possa bruciare Satana nel fuoco dell’Inferno con qualche piccola modifica negli elementi che lo compongono?!

Risposta dettagliata

Nella risposta riportiamo innanzitutto una storia che sebbene presenti alcuni dubbi sulla sua fonte, in ogni caso contiene una risposta razionale e riguarda anche la sua domanda:

Un individuo, apparentemente sapiente, avanzò questo quesito in una riunione dove era presente Bahlul (N.d.T. un compagno dell’imam Musa al-Kadhim -A-). Trascorso un po’ di tempo Bahlul prese di mira la fronte di quell’uomo con un pezzo di zolla, ferendolo e facendo fuoruscire del sangue. Replicando alle sue lamentele disse: “Questo pezzo di zolla non è forse fatto di terra? E tu non sei stato creato dalla terra?! Se il fuoco non può bruciare il fuoco, come è possibile che della terra possa danneggiare altra terra?”[1].

Su questa base, consideri che allo stesso modo in cui l’essere umano non è terra, bensì è stato creato dalla terra, anche Satana non è fuoco ma è stato creato dal fuoco. Similmente alla terra che può danneggiare l’essere umano, anche il fatto che il fuoco può danneggiare Satana, non è una cosa impossibile e inimmaginabile, infatti vi sono molti esempi di materie accomunate dall’origine che hanno influenza negativa l’una sull’altra e si danneggiano a vicenda. Inoltre le caratteristiche di alcune sostanze, con qualche piccolo cambiamento, vengono completamente invertite. La preghiamo di prestare attenzione ai seguenti casi:

  1. Sappiamo che il ghiaccio è composto da acqua come pure l’acqua bollente, e nelle loro composizioni molecolari non v’è alcuna differenza. Se però avviciniamo il ghiaccio all’acqua bollente, viene danneggiato e progressivamente si scioglie.
  2. Se ci venisse chiesto qual è il nemico del fuoco e con che mezzo si può lottare contro di esso, senza dubbio risponderemmo l’acqua. L’acqua che prende fuoco è una cosa ancor più stravagante dell’infuocarsi del fuoco stesso! Dovete sapere una curiosità: se sottomettiamo l’acqua a un circuito elettrico e, con l’aiuto di un catalizzatore, dividiamo gli elementi che la compongono, ovvero l’ossigeno e l’idrogeno, trattenendo ognuno di essi in un angolo e avvicinando una fiamma ad essi, siamo testimoni che la parte d’ossigeno s’infiamma e quella dell’idrogeno esplode! Ancor più curioso è che Iddio ha citato tutti e due i casi nel sacro Corano e spiegando i segni della fine del mondo dice che in quel giorno i mari s’infiammeranno[2], e in un altro punto dice che i mari esploderanno[3]! Alcuni esegeti del passato, che non conoscevano la composizione molecolare dell’acqua, pensavano che l’infuocarsi dell’acqua fosse una cosa molto strana e quasi impossibile e quindi proponevano spiegazioni differenti per questo versetto[4]. Esiste un hadìth dell’imam Alì (A) in cui egli chiese a un giudeo: “Dov’è l’Inferno?”. Il giudeo gli rispose: ”Nel mare”. L’Imam (A) confermò le sue parole e dichiarò che stava dicendo la verità[5].
  3. Tutta la flora cresce e si sviluppa attraverso la fotosintesi, ossia utilizzando la luce del sole (derivante dal fuoco), e come ben saprà, al giorno d’oggi, nelle serre, i vegetali vengono coltivati solamente con l’utilizzo dell’acqua e della luce, senza bisogno di terra. Ora ci chiediamo: questa flora, che è composta solo di fuoco e acqua, non subirebbe forse danni se fosse posta a contatto con del fuoco?!
  4. Nello spazio attorno a noi sono presenti diverse onde, come quelle provenienti dai satelliti, le stazioni radio-televisive, i telefoni cellulari e altri strumenti simili. Essi posseggono delle formule che li accomunano e le loro uniche differenze, in alcuni casi, sono le varie frequenze e lunghezze d’onda.

Nonostante ciò esse possono influenzarsi a vicenda e disturbare la trasmissione! La guerra elettronica, di cui avrà sicuramente sentito parlare, è possibile attraverso queste capacità. Non si è posto questo quesito: “Com’è possibile che delle onde possano danneggiare altre onde?!”, ecc.

Al giorno d’oggi è stata scoperta una legge fisica basata sul fatto che la materia e l’energia non svaniscono mai, bensì sono in perenne metamorfosi. Per questo motivo una materia o energia, con le modifiche che subisce, ottiene capacità differenti e l’acqua che in passato veniva considerata per spegnere l’acqua, attraverso un cambiamento fisico, ora alimenta il fuoco e influenza positivamente l’infiammarsi e l’esplosione dell’acqua!

Iddio che ha creato tali capacità straordinarie nella natura, con la Propria volontà e lievi interazioni nelle caratteristiche di Satana, che è stato creato dal fuoco, oppure trasformandolo in una materia infiammabile, può facilmente bruciarlo nel fuoco dell’Inferno: «Ciò è facile per Allah!»[6].

 


[1] Hoseyn Hoseyni Shah Abdol'azimi, Tafsir Ithna-'Ashari, vol. 4, p. 28, Entesharat Miqat, Teheran, 1984.

[2] Sacro Corano, 81:6:

«و إذا البحار سجّرت»

«e ribollenti i mari».

[3] Sacro Corano, 82:3:

«و إذا البحار فجّرت»

«e confonderanno le loro acque i mari».

[4] Muhammad ibn Ahmad Qurtubi, Al-Jami' al-Ahkam al-Qur'an, vol. 20, p. 231, Entesharat Naser Khosro, Teheran, 1985.

[5] Muhammad ibn Jarir Tabari, Jami' al-Bayan fi Tafsir al-Qur'an, vol. 30, p. 43, Dar al-Ma'rifah, Beirut, 1412 AH.

[6] Sacro Corano, 22:70.

 

Traduzione della domanda in altre lingue
Commenti
Numero di commenti 0
Inserisci il valore
esempio : Yourname@YourDomane.ext
Inserisci il valore
Inserisci il valore

Elenco degli argomenti

Domande a caso

  • Numerosi versetti del sacro Corano elogiano i compagni del Profeta (S), perché dunque gli sciiti li biasimano?
    6348 Teologia antica 2012/04/04
    Senza dubbio i versetti che lei ha utilizzato e molti altri sono stati rivelati per elogiare i veri seguaci del Profeta (S). Analizzando però attentamente questi versetti e altri punti del Corano dove alcuni compagni vengono biasimati, e parimenti, se studiamo la storia dei popoli che ...
  • È permesso tradire la fiducia di miscredenti e ingannatori quando si costudisce un loro deposito?
    6058 Etica pratica 2011/12/21
    Ciò che ci dicono gli insegnamenti delle nostre guide religiose è che un operaio o chiunque altro di cui un’altra persona si fida e gli affida un deposito, non deve tradire la fiducia dell’altra parte, anche se questa (il datore di lavoro o altri) fosse una persona ...
  • A che condizioni una supplica sarà sicuramente esaudita?
    7589 Etica pratica 2011/08/13
    Il termine du'a significa chiamare, richiedere un desiderio e aiuto; a volte, invece, s’intende il solo chiamare in generale. Nella terminologia religiosa significa “avanzare una richiesta a Iddio l’Altissimo”. La parola du'a e i suoi derivati, nel sacro Corano, sono stati utilizzati con tredici significati diversi.
  • Anche i comuni esseri umani possono essere infallibili?
    6971 Teologia antica 2010/11/22
    Infallibilità ('ismat) significa essere immuni, al sicuro e impedirsi di compiere peccati e avere dimenticanze; essa possiede vari livelli, di cui quelli più alti sono una prerogativa dei Profeti e dei loro Successori (A) ed è dimostrabile solo per essi, giacché versetti, hadìth e il fatto ...
  • Perché è possibile esporre un progetto equilibrato riguardo alla globalità del pensiero islamico?
    5972 Teologia moderna 2010/07/17
    L’Islam è l’ultima e più completa delle religioni rivelate, perciò da parte sua esigiamo una presa di posizione e l’esposizione di istruzioni in qualsiasi campo della vita umana, sia personale che sociale. La teoria del pensiero sistematico nell’Islam è una teoria equilibrata concernente la globalità della religione islamica. ...
  • Perché Iddio non ha curato la malattia degli ipocriti, e l’ha invece aggravata?
    10163 Esegesi 2012/10/01
    Iddio l’Altissimo ha creato l’essere umano libero e dotato di libero arbitrio, in altre parole, la perfezione umana si ottiene attraverso la scelta e il volere. Perciò se individui come gli ipocriti scelgono la via della deviazione di propria volontà, non ha senso che Iddio li guidi ...
  • Quali sono la punizione e i danni dell’autoerotismo?
    11806 Etica pratica 2011/08/20
    L’autoerotismo è un atto vietato e un peccato maggiore. Ogni qualvolta un individuo commette questo gesto perverso, deve compiere il ghusl, pentirsi e smettere. Questo atto provoca molti danni: ad esempio per le ragazze è possibile che venga danneggiato l’imene e causi delle infezioni. Inoltre indebolisce la vista, ...
  • Una donna può interagire ampiamente con altri utenti di Internet senza il permesso del marito?
    5387 Diritto e Precetti 2012/04/15
    Le risposte dei marja' taqlid in merito a questa domanda sono le seguenti: Khamenei: “Se non richiede l’utilizzo dei beni del marito, il permesso non è necessario; tenete però presente che i rapporti con non-mahram che generalmente possono essere causa di corruzione e nei quali ...
  • Come si può definire e dimostrare il miracolo?
    10171 Scienze Coraniche 2013/05/26
    Con miracolo s’intende un atto soprannaturale che da una parte è accompagnato da una sfida e dall’altra corrisponde all’affermazione presentata da colui che compie il miracolo. Un atto è soprannaturale quando supera i limiti delle leggi ordinarie della natura. Quando diciamo che il miracolo è un atto ...
  • Considerando le varie accezioni del termine wilayah, qual è il suo vero significato?
    6337 Teologia antica 2010/12/22
    Wilayah proviene dalla radice “waw-lam-ya” e assume vari significati; tra questi, quello che ci interessa è “la tutela e l’amministrazione delle questioni affidate al mawla, il quale esercita un certo tipo di dominio su di esse”. Il significato tecnico invece è: la tutela di un individuo ...

Le più visitate

  • Qual è la regola islamica in merito ai rapporti tra una ragazza e un ragazzo?
    62316 Diritto e Precetti 2011/05/22
    Dal punto di vista islamico la donna e l’uomo sono due esseri complementari e Iddio il Benevolo li ha creati l’uno per l’altro. Uno dei bisogni che la donna e l’uomo provano l’uno per l’altro, è quello sessuale. Tuttavia per soddisfare questa necessità, occorre rispettare le regole ...
  • Come si può abbandonare il vizio della masturbazione?
    39046 Etica pratica 2011/08/04
    Il peccato è come una palude putrida che, più l’essere umano vi sprofonda, meno ne sente l’odore, poiché si è indebolito il suo olfatto e non si rende conto che sta affondando.Nonostante ciò, la seria decisione dell’essere umano di tornare da qualsiasi punto ...
  • Qual è la norma riguardante il radere la barba e la depilazione dei peli del corpo?
    36686 Etica 2011/12/21
    È considerato vietato radere la barba, con una lama o un rasoio elettrico, solamente nel caso che gli altri dicano che uno non possiede più la barba.Anche radere una parte della barba (come spiegato sopra) equivale al raderla tutta
  • Chi è il Dajjal? Spiegate chi è e gli hadìth che lo riguardano.
    33654 Teologia antica 2011/02/08
    Uno dei segni della manifestazione del Mahdi (AJ) è l’apparizione di un essere deviato e deviante definito “Dajjal”. Terminologicamente questa parola viene attribuita a ogni bugiardo. È stato descritto in modo molto strano, e poiché la maggior parte di questi hadìth, che si trovano ...
  • Perché nell’Islam l’apostata viene giustiziato? Ciò non è contro la libertà di pensiero?
    30268 Diritto e Precetti 2010/08/16
    L’apostasia è la manifestazione dell’abbandono della religione e generalmente ha come conseguenza l’invito degli altri a lasciare la propria religione. La punizione dell’apostata non è applicata a colui che abbandona la propria religione ma non lo manifesta agli altri, perciò il motivo di questa punizione non è ...
  • Per favore spieghi la base del pensiero sciita e le sue caratteristiche.
    26823 Teologia antica 2011/04/20
    Il sacro Corano è la base del pensiero sciita e altresì la fonte di tutte le scienze sciite.Il sacro Corano considera prove sia il significato esplicito dei versetti, sia i detti, il comportamento e l’approvazione tacita del nobile Messaggero (S), e di conseguenza ...
  • È vietato festeggiare il compleanno?
    23425 Diritto e Precetti 2012/06/09
    Le feste di compleanno non rispecchiano una tradizione islamica e negli insegnamenti islamici non esistono consigli in tal senso. Noi non intendiamo condannare questa nuova tradizione, pur non approvando le tradizioni importate pedissequamente da altri, poiché siamo convinti che le tradizioni debbano essere profondamente radicate nella coscienza ...
  • Qual è la norma che regola la depilazione femminile delle sopracciglia? E di fronte al marito?
    22710 Diritto e Precetti 2013/12/19
    L'atto di depilare le sopracciglia per le donne, di per sé, non presenta problemi. Nell'Islam è considerato meritorio truccarsi per il marito e una donna che trascuri il trucco e l'abbellirsi per il marito, è biasimata. Pertanto i giurisperiti sciiti, nonostante incitino le donne a rispettare tale ...
  • Vi sono versetti del Corano o du'a per aver successo e aumentare il rendimento nello studio?
    19892 Etica pratica 2011/08/20
    Lo studio consiste nell’osservare una cosa con precisione e attenzione per capire e ottenere informazioni. Perciò ogni lettura priva di queste caratteristiche non è considerata “studiare”. È ovvio che lo studio, come ogni altra azione, richiede il rispetto di certe condizioni tramite cui ottenere un rendimento utile ...
  • Perché l’uomo non può indossare l’oro?
    19742 Filosofia del diritto e dei precetti 2011/05/08
    Questa domanda non ha una risposta concisa; selezionate la risposta dettagliata. ...